Torre di Capo Rocchi - Bagnara Calabra

Pubblicato il : - Categorie : Diario di viaggio

Simbolo indiscusso della cittadina tirrenica di Bagnara Calabra, sorge sullo sperone denominato Capo Rocchi, e fa da guardia al porto paesano. Non ci sono documentazioni precise sulla sua costruzione, ma sembra che risalga al XV-XVI secolo, anche se la base tronconica e la forma cilindrica indicano forse una costruzione precedente. Sebbene il nome attribuisca quasi la costruzione a Ruggero il normanno, la forma indica una tradizione aragonese, come si può ben vedere dalla “gemella” a Palmi e dal castello a Reggio Calabria, in via Aschenez. Tappa quasi obbligata per ogni turista, offre una vista spettacolare del Rione Marinella a Sud, ad Est sono visibili i terrazzamenti sopra il Rione Porelli, a Ovest danno spettacolo le isole Eolie, mentre la visuale Nord consente di vedere il porto del paese e le coste che arrivano fino a Palmi. Ristrutturata nei primi anni del 2000, è stata chiusa per qualche tempo a causa del crollo dei parapetti Ovest e Nord, oltre alla scalinata in legno che porta dal piccolo spiazzale alla torre. Adesso, la struttura è aperta al pubblico, la suggestiva scalinata in legno che conduce al parapetto Ovest è stata riparata e concede a turisti una vista meravigliosa, dal mare alla montagna, dal verde agli scogli su cui spesso i pescatori vanno per chiedere agli déi marini la grazia di una ricca pesca. Oggi come oggi, a ribadire il simbolismo di questa torre, è sempre più presente nei loghi e nei gagliardetti delle squadre cittadine, siano esse di calcio, basket o pallavolo, portata con orgoglio durante le partite. 

Condividi