Le Sette Meraviglie del Mediterraneo

Pubblicato il : - Categorie : Diario di viaggio

Le Eolie portano magia e fascino mitologico già nel loro nome, infatti, sono le isole di Eolo, dio dei venti, figlio di Poseidone e Arne, che ebbe da Zeus il compito di controllare i Venti. 

Eolo li custodiva dentro le caverne e dentro un otre a Lipari, nella quale aveva la sua reggia. 

Le Isole Eolie, dette anche Isole Lipari, sono un arcipelago appartenente all'arco Eoliano situato nel Mar Tirreno meridionale, a nord della costa siciliana.

L’arcipelago eoliano, per le sue rarità, può essere definito il “gioiello del mediterraneo”. 

Si tratta di 7 isole vicine tra loro,ben collegate, ognuna con caratteristiche diverse. 

La più grande è Lipari, ”la cittadina”, la quale pur non possedendo il fascino esotico di Stromboli o Vulcano, né l’esclusività di Panarea, né quell’aurea radical chic di Alicudi e Filicudi o la raffinata autenticità di Salina, si caratterizza per la sua grandezza e democraticità; custodisce la storia dell’arcipelago, alcune tra le baie più belle e una straordinaria varietà di sentieri di trekking. Regala i migliori punti panoramici sulle sue vulcaniche sorelle! 

panarea

Panarea , la più piccola,la più antica ,che un tempo, si racconta fosse la più grande che sprofondò nel corso del tempo, definita come “isola dei vip”. 

È situata nel mezzo dell’arcipelago,tra Lipari e Stromboli ,spuntando dal mare mostra in modo del tutto naturale,i suoi colori più belli.

Il mare cristallino e le spiagge ben curate, sono collegate da percorsi pedonali,vicoli e vicoletti, raggiungibili tramite appositi mezzi.

Panarea attira ogni tipo di turista, dall’avventuroso a colui che ha voglia di un mare splendido e di spiagge da vivere, da colui che vuole vivere la tranquillità di un’isola a colui il quale vuole divertirsi anche durante la notte. 

Di scorci caratteristici ne sono colme le isole, ma in particolare mi vorrei soffermare su una: l’isola di Vulcano.

Sebbene l'ultima eruzione sia avvenuta nel 1890, il vulcano non ha mai cessato di dare prova della propria vitalità ed ancora oggi si osservano differenti fenomeni: fumarole, getti di vapore, provenienti sia dalla cresta del cratere, che dai fondali.

La presenza di fanghi sulfurei dalle apprezzate proprietà terapeutiche, attraggono migliaia di turisti.

Lungo l'istmo che separa Vulcanello dall'isola, si affacciano le baie di Porto Levante e Porto Ponente.

La prima è molto frequentata, in quanto i turisti sono attratti dalle acque calde generete dalle ebollizioni sottomarine causate dalla fuoriuscita di gas caldi dai fondali ; la seconda , si caratterizza per la presenza di sabbia nera finissima e per gli impianti turistici a ridosso del mare.

Dalla parte opposta dell'isola si trova la solitaria spiaggia del Gelso , raggiungibile sia via terra che via mare.

Attrattiva tipica dell'isola è la salita al cratere, che dura circa un'ora e consente arrivati in cima ,di ammirare uno dei panorami più suggestivi delle eolie con veduta di tutte e sette le isole.

Per vivere un momento diverso, per staccare dalla routine , visitare le isole è un’ottima idea.

La bellezza e la suggestione di questi posti vi permetterà di trascorrere al meglio le vostre vacanze,rendendo indimenticabile il vostro viaggio.

Le isole hanno la capacità di entrarti nel profondo del cuore, non vedrete l’ora di ritornarci.

Condividi